Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Il seme della qualità

Condizioni generali di vendita

 

Articolo 1) Ambito di applicazione
Nonostante qualunque contraria previsione, anche se contenuta nelle eventuali condizioni generali dell’acquirente, le presenti condizioni generali di vendita si applicano a tutti i contratti stipulati fra la società L'Ortolano S.r.l. ( il “Venditore”) e gli acquirenti dei prodotti commercializzati da quest'ultima, purché diversi dai consumatori finali.


Articolo 2) Consegne
Il Venditore si riserva la facoltà di apportare modifiche non determinanti ai Prodotti senza obbligo di comunicazione all’acquirente. La qualità e la quantità dei Prodotti che il Venditore si impegna a fornire sono quelle indicate nella conferma d’ordine o, in mancanza, nella fattura al momento della consegna. E’ in ogni caso ammessa una tolleranza quantitativa, in eccesso o in difetto, sino al 10% per ciascuno dei Prodotti confermati. Il Venditore avrà diritto di effettuare consegne parziali dei prodotti ordinati.


Articolo 3) Termini di consegna
I termini di consegna indicati nei listini, negli ordini o in ogni altro documento rilasciato dal Venditore sono puramente indicativi e privi di efficacia vincolante.
Il Venditore viene esonerato da ogni responsabilità per i ritardi nella consegna dei prodotti contenuti nei limiti di 15 giorni. Salvo diverso accordo scritto, la consegna dei Prodotti ha luogo secondo la formula “EX WORKS – franco fabbrica venditore” (edizione vigente degli Incoterms della CCI); il Venditore non stipulerà alcun contratto di spedizione o trasporto e non assicurerà i Prodotti oggetto di fornitura se non dietro espresso accordo con l’acquirente, restando in ogni caso a carico di quest’ultimo tutti i conseguenti oneri e rischi. L’acquirente si impegna a ritirare i Prodotti immediatamente dopo aver ricevuto la comunicazione di merce pronta e comunque non oltre otto giorni dalla data della predetta comunicazione. Il passaggio del rischio ed i termini di pagamento cominceranno in ogni caso a decorrere dalla predetta data di avviso di merce pronta ovvero, solo in mancanza di questa, dalla data di consegna.


Articolo 4) Riserva di Proprietà
La proprietà dei Prodotti passerà all’acquirente solo in seguito al saldo integrale del prezzo della compravendita. In caso di ritardo dell’acquirente, il Venditore potrà, senza necessità di alcuna formalità, compresa la messa in mora, riprendere possesso di tutti i Prodotti oggetto di riservato dominio ovunque essi si trovino, con riserva di ogni ulteriore opportuno rimedio per il pregiudizio subìto.


Articolo 5) Pagamenti
Il pagamento deve essere effettuato a mezzo di contrassegno al corriere, oppure di ricevuta bancaria entro 60 giorni dall'ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura.
In caso di ritardo, l'acquirente è automaticamente costituito in mora e sarà tenuto, sin dal primo giorno successivo alla scadenza del termine, a corrispondere gli interessi moratori sulla somma dovuta, computati al saggio legale maggiorato di due punti percentuali. Nel caso sia stato concordato il pagamento rateale ed anche una soltanto delle scadenze non sia rispettata, il debitore decade automaticamente dal beneficio del termine ed il debito residuo deve considerarsi immediatamente esigibile. Per nessun motivo l’Acquirente può sospendere o ritardare il pagamento del prezzo dei Prodotti, né sollevare validamente alcuna eccezione prima di aver saldato il prezzo della fornitura.


Articolo 6) Recesso
Il Venditore può recedere in ogni momento e senza necessità di preavviso dai contratti intervenuti con l'acquirente, qualora dovesse verificarsi un mutamento nelle condizioni di solvibilità e/o liquidità dell’acquirente, fatto salvo il diritto del Venditore al risarcimento degli eventuali danni.


Articolo 7) Reclami
È onere dell'acquirente controllare la merce al momento della ricezione.
Nel caso che il vettore non sia parte del contratto di vendita, la consegna senza riserva delle merci con il pagamento al vettore estingue ogni azione per i danni derivanti dal trasporto, salvo il caso di dolo o di colpa grave del vettore. Sono salve le azioni per perdita parziale o per avaria non riconoscibili al momento della riconsegna, purché in questo caso il danno sia denunziato al vettore ed alla società venditrice non appena conosciuto e comunque non oltre otto giorni dopo il ricevimento.
Le contestazioni non saranno accolte qualora l'acquirente abbia manomesso le confezioni ed i sigilli.
Eventuali reclami saranno validi solo se comunicati al venditore per iscritto a mezzo telefax o di lettera raccomandata nei seguenti termini perentori:
- per quanto riguarda la quantità della merce, entro otto giorni dal ricevimento della medesima;
- per quanto riguarda l'aspetto esteriore e la purezza specifica, entro i dodici giorni successivi al ricevimento della merce;
- per la facoltà germinativa, entro i quarantacinque giorni successivi al ricevimento della merce. In questo caso, la fondatezza del reclamo dovrà essere successivamente riscontrata da un certificato d'analisi effettuato da una Stazione Ufficiale su campioni prelevati o in contraddittorio fra le parti o da campionatori-prelevatori ufficiali, da confezioni sigillate dal venditore;
- per l'autenticità e la purezza varietale, entro il normale periodo di semina e di controllo, immediatamente successivo al ricevimento del seme.
Il reclamo deve essere corredato da tutta la documentazione necessaria per poter essere vagliato da terzi o da suoi delegati.


Articolo 8) Responsabilità del venditore
Il venditore non è responsabile per i difetti non reclamati entro i termini perentori di cui all'art. 7.
In caso di reclamo tempestivo e fondato, il venditore non potrà essere tenuto a risarcire una somma superiore al totale del relativo fatturato. In nessun caso, ed in particolare, per ciò che concerne la germinabilità, l'autenticità e la purezza varietale, la responsabilità risarcitoria del venditore potrà superare il valore della merce contestata, ivi comprese le relative spese, conseguenti all'invio ed alla ricezione delle sementi. Il venditore non è responsabile per i consigli resi all'acquirente, da intendersi quali atti di mera cortesia.


Articolo 9) Garanzia
Il Venditore garantisce la qualità dei Prodotti per un periodo di sei mesi dalla consegna, salvo le tolleranze d’uso ed esclusi quei difetti che possano manifestarsi a causa del trasporto, di un uso improprio o di una inadeguata conservazione/utilizzo dei Prodotti ovvero qualora l'acquirente e/o terzi abbiano lavorato e/o trattato e/o riconfezionato la merce.


Articolo 10) Forza maggiore
Per forza maggiore si intendono circostanze al di fuori del controllo del venditore che costituiscono legittimo impedimento all'esecuzione dell'ordine come, a titolo esemplificativo: scioperi, difficoltà di approvvigionamento per carenza della materia prima e/o altro materiale necessario per l'esecuzione dell'ordine, blocchi imprevedibili presso fornitori e/o terzi da cui dipende il venditore, problemi generali di trasporto, emergenze sanitarie, epidemie.
Il Venditore informerà il committente al più presto possibile nel caso si verifichino le circostanze sopra citate.


Articolo 11) Soluzione delle controversie
Per la risoluzione di qualunque controversia attinente il presente contratto, ivi comprese le questioni relative alla formazione, validità, esecuzione, rescissione e risoluzione, è territorialmente competente in via esclusiva il Foro di Forlì, anche in deroga agli ordinari criteri di ripartizione della competenza previsti dalla legge.

 

Ai sensi dell'art. 1341, comma II, c.c., l'acquirente dichiara di aver letto e di approvare specificamente per iscritto le seguenti clausole di condizioni generali di contratto:
art. 3) limitazioni di responsabilità del venditore in caso di ritardo; art.4) riserva di proprietà; art.5 ) clausola solve et repete; art.6.) recesso senza preavviso; art.7) limitazioni alla possibilità di opporre eccezioni ed esperire azioni di risarcimento del danno; art.8) limitazione/esclusione della responsabilità del venditore; art. 11) competenza giurisdizionale esclusiva.


DATA                                                                                TIMBRO E FIRMA PER ACCETTAZIONE DEI PUNTI 3,4,5,6,7,8,11 SOPRA


……………………………….                                             …………………………………………………………………………………………….